HOME PAGE ASSOCIAZIONE STATUTO CONCORSO ISCRIZIONI BACHECA

 

 

I vincitori del Concorso

 

 

Locandina del concorso

con il patrocinio

Assessorato Cultura e P.I.

 

Provincia Medio Campidano

e

Comune di Guspini

 

 

Destinatario di 1000 libri esclusivi

 

Associazione di Volontariato

per l'Assistenza ai Malati Oncologici

sede legale Via Temo c/o AVIS

Tortoli (Ogliastra)

 

 

 

 

 

 

Regolamento 5° Concorso .pdf

 

scheda di iscrizione word

 

 

 

 

 

5° Concorso

Poesie e racconti di Solidarietà...per ricordare Tiziana

 

La 5° edizione del concorso letterario Poesie  e  racconti di  Solidarietà…per ricordare  Tiziana,  nasce con l'immutato desiderio di dare continuità, a quell'idea di Solidarietà che accomuna in se i valori importanti della convivenza civile e  cammina, tra mille ostacoli, verso il cuore di ognuno di noi. Invero, sono passati 5 anni ma nulla è cambiato nella nostra attenzione ai problemi che travagliano l'esistenza di chi soffre; come nulla può cambiare del dolore che da circa cinque anni si è insinuato nel nostro cuore e ha creato una voragine per l'assenza della nostra Tiziana.

 

Pensare al fiume di poesie e racconti che hanno "invaso" benevolmente, fino ad oggi, la nostra iniziativa in qualche modo ci fa trovare il conforto, di non essere soli a credere in un mondo meno conflittuale e più attento ai bisogni del suo prossimo. A maggior ragione, quando questi bisogni sono legati alla qualità della vita di chi soffre,   ci sentiamo più responsabili e allora la disponibilità a fare qualcosa diventa un impegno e un dovere.

 

In questo senso ha ragione di esistere il concorso, parlare e dare solidarietà con i nostri mezzi e con quello che sappiamo fare.
 

Il Concorso si è arricchito di una nuova sezione per la poesia in lingua sarda riservata ai giovani,  un esperimento che, se vogliamo, era giusto dal punto di vista paritario con le sezioni per la  lingua italiana e lo è ancor più rispetto all'esigenza che i nostri giovani non perdano del tutto la conoscenza della lingua sarda. Purtroppo stiamo assistendo al declino di una lingua millenaria, a causa di quel presunto spirito nazionalista d'altri tempi che pretendeva l'italianità anche nella lingua, mortificando l'aspetto linguistico locale a favore di una lingua uguale per tutti. Si poteva raggiungere lo stesso traguardo senza creare quella pressione culturale anomala per cancellare del tutto la nostra lingua. Non vogliamo addentrarci in ambiti  politici o sociali che meritano sicuramente un'altro contesto e non quello del nostro Concorso.

 

Ma non possiamo esimerci, per le nostre convinzioni, di  adoperarci per il mantenimento dell'identità linguistica della nostra Regione, perché è davvero difficile ipotizzare l'esistenza di un popolo senza la sua storia e la sua identità linguistica.

 

I giovani potranno, in tal senso, dare la loro risposta anche a mezzo del nostro concorso partecipando con elaborati in lingua sarda. Sappiamo benissimo che parlare e, a maggior ragione, scrivere in lingua sarda è difficile ma questo non deve spaventare nessuno.

Non pretendiamo un saggio in lingua sarda ma un approccio poetico che serva a dirci anche  quanto i nostri giovani conoscono il sardo.

 

In tal senso la collaborazione della Consulta per la valorizzazione della lingua e della cultura sarda del Comune di Guspini, di recente istituzione,  non è a caso, ma è ragionevolmente  improntata a capire anche su base conoscitiva il livello divulgativo del sardo parlato e scritto tra le giovani generazioni.

Sappiamo, ad esempio, che i giovani  in un recente concorso con testi Rap in lingua sarda hanno sviluppato delle opere interessanti, ecco forse anche il Rap è un veicolo per la conoscenza della lingua sarda. Utilizziamo al meglio le nostre risorse culturali ma soprattutto facciamole  conoscere agli altri e divulghiamo la nostra lingua.

 

Il Direttivo a deciso di assegnare 1000 copie del libro, che sarà realizzato con una selezione di poesie e racconti che parteciperanno al concorso, all'Associazione di volontariato Mano Tesa che opera in Ogliastra nella difficile missione di assistenza ai malati oncologici. Nella scelta, come sempre, ha prevalso il presupposto che sia un'Associazione che opera in Sardegna vicino ai nostri malati che hanno bisogno al pari di quelli di altre Regioni d'Italia. L'encomiabile attività svolta dai Volontari ha fatto si che propendessimo per questa scelta,  certi che i libri che doneremo saranno mezzo  di quella solidarietà che auspichiamo. L'attività dei Volontari dell'Associazione Mano Tesa la potete leggere sul sito

http://www.manotesaogliastra.org/

 

 

Causa problemi, con il provider di Tiscali,  in attesa di ripristinare il servizio, gli elaborati si possono inviare all'indirizzo di posta:  culturaesolidarieta@hotmail.it   

 

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!